Archivi Blog

Aggiornamento sulla sequenza sismica in provincia di Frosinone: 23 febbraio ore 19.00

Dopo l’evento sismico ML 4.8 delle ore 21.16 UTC ( 22.16 italiane)  del 16-02-2013  sono stati registrati circa 35 terremoti: di questi 26 hanno avuto magnitudo  inferiore a 2.0, 7 magnitudo compresa tra 2.0 e 3.0, ed uno di magnitudo 3.1. Questo evento si è verificato oggi, 23 febbraio 2013, alle ore  18:17:34 italiane (ore  17:17:34 UTC del 23/feb/2013) (Iside, http://iside.rm.ingv.it).

Sora23febbraio2013ore19.00

Localizzazione degli eventi registrati dal 16 febbraio 2013 intorno a Sora (FR). Con la stella di colore giallo è rappresentato l’epicentro dell’evento avvenuto il 16 febbraio alle ore 22.16 di magnitudo 4.8.

Di seguito la lista con degli eventi di magnitudo maggiore o uguale a 2.0 aggiornata alle ore 19.00 italiane del 23-02-2013.

Tempo Origine (UTC) Profondità Magnitudo
23/02/2013 17:17 12.0 3.1
23/02/2013 16:36 13.1 2.1
23/02/2013 16:30 12.8 2.0
23/02/2013 10:27 12.9 2.8
23/02/2013 05:02 13.3 2.0
19/02/2013 05:45 15.9 2.1
17/02/2013 17:27 12.6 2.2
16/02/2013 22:24 16.4 2.3
16/02/2013 21:16 10.7 4.8

Terremoto in provincia di Frosinone, M4.8, 16 febbraio 2013 ore 22.16: approfondimento

L’area intorno a Sora in cui è avvenuto il terremoto di magnitudo ML 4.8 nella notte del 16 febbraio 2013 è classificata ad alta pericolosità sismica. Questo terremoto è uno dei più forti terremoti avvenuti a Sora negli ultimi trent’anni come si può vedere dalla mappa dei terremoti dal 1981 a oggi. Le due stelle rappresentano gli eventi sismici avvenuti nel Appennino abruzzese nel 1984, il 7 maggio, di magnitudo Mw 5.9, e l’11 maggio, di magnitudo Mw 5.5. Come per questi ultimi terremoti, anche quello del 16 febbraio 2013 ha avuto un meccanismo estensionale, ossia su faglie distensive (o normali) orientate parallelamente alla catena e alle vallate appenniniche. Questi terremoti sono proprio il risultato del processo di estensione o stiramento dell’Appennino in senso nordest-sudovest.

Sismicita1981_2013agg.17feb13

Mappa dei terremoti avvenuti dal 1981 a oggi, 17 febbraio 2013 (CSI 1.1, http://csi.rm.ingv.it/ e Iside, http://iside.rm.ingv.it). Il quadrato rosso è il terremoto ML4.8 avvenuto il 16 febbraio 2013 alle ore 22:16:09 italiane. I cerchietti rossi indicano gli eventi avvenuti negli ultimi 3 giorni.

Leggi il resto di questa voce

Aggiornamento terremoto in provincia di Frosinone, M4.8, 16 febbraio ore 22.16

Dopo l’evento sismico ML 4.8 delle ore 21.16 UTC ( 22.16 italiane)  del 16-02-2013  sono stati registrati una ventina di terremoti di bassa magnitudo intorno l’area epicentrale.

Localizzazione degli eventi registrati nelle ultime 12 ore

Localizzazione degli eventi registrati nelle ultime 12 ore intorno a Sora (FR). Con la stella di colore giallo è rappresentato l’epicentro dell’evento di ieri sera alle 22.16 di magnitudo 4.8.

Di seguito la lista con tutti gli eventi registrati aggiornata alle ore 09.00 UTC (10.00 italiane) del 17-02-2013.

Tempo Origine (UTC) Profondità Magnitudo
17/02/2013 05:01 18.4 1.3
17/02/2013 04:11 13.7 1.3
17/02/2013 03:32 18.5 1.5
17/02/2013 02:26 13.7 1.2
17/02/2013 01:22 16.5 1.0
17/02/2013 00:02 19.9 1.9
16/02/2013 22:58 19.9 1.3
16/02/2013 22:52 10.0 1.0
16/02/2013 22:42 19.5 1.4
16/02/2013 22:27 17.1 1.1
16/02/2013 22:24 16.4 2.3
16/02/2013 22:24 16.2 2.2
16/02/2013 22:23 17.9 1.3
16/02/2013 22:14 18.0 1.5
16/02/2013 21:56 16.5 1.2
16/02/2013 21:44 18.6 1.3
16/02/2013 21:42 15.8 1.2
16/02/2013 21:38 16.0 1.7
16/02/2013 21:16 10.7 4.8

Per un approfondimento sul terremoto ML 4.8 delle ore 21.16 UTC ( 22.16 italiane)  del 16-02-2013 scarica la RELAZIONE DI DETTAGLIO.

Terremoto in provincia di Frosinone, M4.8, 16 febbraio ore 22.16

Un terremoto di magnitudo 4.8 è avvenuto alle ore 22:16:09 italiane del giorno 16 febbraio 2013 (21:16:09 16/Feb/2013 – UTC) alla profondità di 10.7 km. Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel distretto sismico: Monti Ernici-Simbruini.

16feb2013

Localizzazione del terremoto ML4.8 avvenuto alle 22.16 di oggi (il quadrato rosso).

Comuni entro 10 km dall’epicentro: ARPINO (FR), BROCCOSTELLA (FR), CASTELLIRI (FR), ISOLA DEL LIRI (FR), MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO (FR), PESCOSOLIDO (FR), SORA (FR), BALSORANO (AQ).

Comuni tra 10 km e 20 km dall’epicentro: ALVITO (FR), ARCE (FR), BOVILLE ERNICA (FR), CAMPOLI APPENNINO (FR), CASALATTICO (FR), CASALVIERI (FR), CEPRANO (FR), COLFELICE (FR), FONTANA LIRI (FR), FONTECHIARI (FR), POSTA FIBRENO, (FR), RIPI (FR), ROCCA D’ARCE (FR), ROCCASECCA (FR), SANTOPADRE (FR), STRANGOLAGALLI (FR), TORRICE (FR), VEROLI (FR), VICALVI (FR), COLLELONGO (AQ), MORINO (AQ), SAN VINCENZO VALLE ROVETO (AQ),VILLAVALLELONGA (AQ). 

In base alla Mappa di Pericolosità del territorio nazionale, l’evento ricade in un’area dove l’accelerazione massima è compresa tra 0.22 e 0.25 g, e si riferisce a suoli rigidi con probabilità di eccedenza del 10% in 50 anni.

Mappa di pericolosità sismica del territorio nazionale (GdL MPS, 2004; rif. Ordinanza PCM del 28 aprile 2005, n. 3519, All. 1b)<br /><br />espressa in termini di accelerazione massima del suolo con probabilità di eccedenza del 10% in 50 anni, riferita a suoli rigidi (Vs30>800 m/s; cat. A, punto 3.2.1 del D.M. 14.09.2005).<br /><br />

Mappa di pericolosità sismica del territorio nazionale (GdL MPS, 2004; rif. Ordinanza PCM del 28 aprile 2005, n. 3519, All. 1b) espressa in termini di accelerazione massima del suolo con probabilità di eccedenza del 10% in 50 anni, riferita a suoli rigidi (Vs30>800 m/s; cat. A, punto 3.2.1 del D.M. 14.09.2005).

Leggi il resto di questa voce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: