Archivi Blog

Evento sismico lungo la costa greca ionica, Mw 6.8, 26 ottobre 2018

[AGGIORNAMENTO 07:00] Alle 6:48 il Centro Allerta Tsunami dell’INGV ha diramato il messaggio di FINE ALLERTA, dopo avere verificato che le variazioni del livello del mare fossero tornate ai livelli di prima del terremoto.

[AGGIORNAMENTO 02:30] E’ stata diramata un’allerta tsunami per la Grecia. Per le coste di Calabria, Basilicata, Puglia, Sicilia (Ionio) l’allerta è ARANCIO: possibili variazioni del livello del mare inferiori a 1 metro. Si raccomanda massima prudenza nelle zone costiere e nei bacini portuali, seguendo le indicazioni delle autorità.

Screenshot 2018-10-26 02.50.34.png

Un’anomalia di circa 10 cm si è osservata al mareografo di Le Castella (vicino a Crotone, Calabria) che conferma l’allerta tsunami in corso di livello Arancio per le coste ioniche italiane.

Un terremoto di magnitudo Mw 6.8 è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV alle ore 00:54 italiane di questa notte (26 ottobre 2018) in mare al largo della Costa Occidentale del Peloponeso (Grecia) nei pressi dell’isola di Zacinto. Per maggiori informazioni sul terremoto: http://cnt.rm.ingv.it/event/20982441

Screenshot 2018-10-26 01.30.35.png

Gli effetti di questo terremoto sono stati risentiti anche sul territorio italiano, in tutte le regioni meridionali. Questi risentimenti sono confermati dalla mappa preliminare degli effetti del terremoto ricavate dai questionari già inviati al sito www.haisentitoilterremoto.it che è in continuo aggiornamento.

Mappa preliminare degli effetti del terremoto ricavate dai questionari già inviati al sito http://www.haisentitoilterremoto.it

 

Italia sismica: i terremoti di novembre e dicembre 2015

Negli ultimi due mesi del 2015 la Rete Sismica Nazionale dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato poco più di un migliaio di terremoti per ognuno dei due mesi. In particolare a novembre sono stati registrati 1030 terremoti mentre a dicembre 1076. La media giornaliera si è attestata per entrambi i mesi intorno a 34 eventi, in linea con la seconda parte del 2015 che ha visto un calo del numero di eventi registrati.   

I terremoti registrati dalla Rete Sismica Nazionale nel mese di novembre 2015.

I terremoti registrati dalla Rete Sismica Nazionale dal 1 al 30 novembre 2015.

La sismicità del mese di novembre è stata caratterizzata da terremoti di bassa magnitudo, inferiore a 4.0. L’unico evento che ha superato questa soglia (magnitudo Mb 4.8) è avvenuto il primo giorno del mese ed è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale al confine tra la Slovenia e la Croazia, a pochi chilometri da Zagabria.

Grafico dell’andamento temporale dei terremoti registrati nei mese di novembre.

Grafico dell’andamento temporale dei terremoti registrati nei mese di novembre.

Il grafico sopra mostra l’andamento temporale dei terremoti avvenuti su tutto il territorio nazionale dal 1 al 30 novembre 2015. Si nota l’assenza di terremoti di magnitudo maggiore o uguale a 4.0 tranne che per l’evento Mb 4.8 localizzato tra Slovenia e Croazia,  mentre sono stati 18 gli eventi di magnitudo compresa tra 3.0 e 3.9 e 98 quelli tra magnitudo 2.0 e 2.9.

Leggi il resto di questa voce

Evento sismico lungo la costa greca ionica, M 6.5, 17 novembre 2015

Un terremoto di magnitudo M 6.5 è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV alle ore 08:10 italiane (07:10 UTC) di questa mattina (17 novembre) in mare al largo della Costa Occidentale della Grecia. Le città della Grecia più vicine all’epicentro sono Nidiri (14 Km) e Preveza (27 Km). Per maggiori informazioni sul terremoto: http://cnt.rm.ingv.it/event/6243891

Costa Greca Ionica (GRECIA)

L’epicentro del terremoto di questa mattina in Grecia.

Gli effetti di questo terremoto sono stati risentiti anche sul territorio italiano, in particolare nelle aree costiere orientali della Calabria, della Puglia e della Sicilia.  Questi risentimenti sono confermati dalla mappa preliminare degli effetti del terremoto ricavate dai quasi mille questionari già inviati al sito www.haisentitoilterremoto.it che è in continuo aggiornamento.

wewe

Mappa preliminare degli effetti del terremoto ricavate dai quasi mille questionari già inviati al sito http://www.haisentitoilterremoto.it (aggiornamento ore 09:3o).

Evento sismico M 5.6 in Grecia, 04 aprile 2014

Un terremoto di magnitudo M 5.6  è avvenuto stasera alle ore 22:08 italiane (20:08 04/Apr/2014 – UTC) ed è stato localizzato in mare nella Grecia meridionale ad una profondità di circa 143 km.

map_loc_tGRECIA

Localizzazione epicentrale del terremoto avvenuto oggi alle ore 22:08 italiane in Grecia meridionale.

Il terremoto è stato avvertito anche in Italia meridionale, prevalentemente Puglia, Sicilia e Calabria, come risulta dalla mappa dei risentimenti del terremoto ricavati dai questionari macrosismici on line che sono stati compilati su www.haisentitoilterremoto.it.

Mappa preliminare dei risentimenti segnalati al sito haisentitoilterremoto.it, aggiornata alle ore 15.27 di oggi.

Mappa dei risentimenti segnalati al sito haisentitoilterremoto.it, aggiornata alle ore 15.27 del 5 aprile 2014.

Informazioni sull’evento sono disponibili qui.

Evento sismico M 6.3 nelle Isole Ionie – Grecia, 26 gennaio 2014

Un terremoto di magnitudo Mw 6.3 (Mw6.1 per USGS, Mb6.0 per CSEM, Ml5.9 per NOA) è avvenuto alle ore 14:55:44 italiane del giorno 26/Gen/2014 (13:55:44 26/Gen/2014 – UTC) ed è stato localizzato nelle Isole Ionie nelle vicinanze di Argostoli (Cefalonia – GRECIA).

26_gen2

Localizzazione epicentrale dei principali eventi sismici avvenuti oggi nelle Isole Ionie, Grecia.

Subito dopo l’evento di magnitudo 6.3 sono state registrate numerose repliche, le principali al momento inferiori a magnitudo M 5.5. La più forte si è verificata alle ore 19:45 italiane e ha avuto magnitudo Mw5.5 (Ml5.2). Si veda qui (NOA, Atene) per un aggiornamento in tempo reale anche della sismicità minore. Leggi il resto di questa voce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: