Archivi Blog

Terremoti profondi in Italia: stanno aumentando?

Nella regione italiana la maggior parte dei terremoti avviene tra 0 e 20 km di profondità, nella crosta superiore. Tuttavia, a causa dei complessi fenomeni geologici che hanno portato alla sua attuale configurazione, la nostra penisola è interessata in alcune aree da terremoti intermedi e profondi (fino a 600 km).

Terremoti profondi (>80 km) localizzati dalla RSN dell'Ingv nel 2014. Sono stati in tutto 324 di cui 33 con magnitudo superiore o pari a 3.

Terremoti profondi (>80 km) localizzati dalla RSN dell’Ingv nel 2014. Sono stati in tutto 324 di cui 33 con magnitudo superiore o pari a 3

Questa sismicità, tipica delle zone di contatto tra placche oceaniche e continentali come quelle del margine dell’oceano Pacifico e dell’oceano Indiano, si manifesta nel nostro paese laddove la litosfera del Mar Ionio si approfondisce sotto l’arco calabro e il Tirreno meridionale. Il Mar Ionio, infatti, rappresenta il relitto di un antico grande oceano che occupava la regione del Mediterraneo e che è stato “subdotto” e in parte riassorbito nel mantello terrestre per decine di milioni di anni prima sotto le Alpi e poi sotto gli Appennini. Una descrizione di questa sismicità e delle sue cause si trova in questo video.

Leggi il resto di questa voce

Italia sismica: i terremoti di Settembre 2013

Nel mese di Settembre 2013 sono stati poco più di 1700 gli eventi sismici registrati dalla la Rete Sismica Nazionale dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Oltre 50 in media i terremoti registrati al giorno in questo mese, un numero sicuramente inferiore rispetto ai mesi di Luglio ed Agosto.

iside_set_2013

Terremoti dal 1 al 30 settembre 2013  in Italia

Il terremoto di magnitudo maggiore, M 4.2, è stato registrato la notte tra il 1 e 2 settembre ed è stato localizzato nel Tirreno Meridionale ad una cinquantina di chilometri dalla costa calabra. La profondità dell’evento è stata di oltre 300 chilometri, una caratteristica frequente nei terremoti che si verificano nell’area del Arco Calabro (vedi video). Leggi il resto di questa voce

Italia sismica: i terremoti della seconda metà di settembre 2012

Anche nella seconda  metà di settembre del 2012 sono stati registrati oltre 600 eventi sismici sul territorio nazionale, precisamente 683 terremoti. Una media di più di 45 eventi sismici al giorno. I più forti terremoti avvenuti in Italia  in questo periodo si sono verificati nel Beneventano il 27 settembre ML 4.1 e alle Isole Eolie il 29 settembre ML 4.2.

Epicentri dei terremoti avvenuti in Italia dal 16 al 30 settembre 2012 . Sono presenti quasi 700 terremoti, con simboli di dimensioni proporzionali alla magnitudo e colori in funzione della profondità (legenda in basso a sinistra). I dati sono scaricabili da http://iside.rm.ingv.it e visualizzabili con Google Earth.

Leggi il resto di questa voce

Italia sismica: i terremoti della prima metà di Settembre 2012

L’attività sismica in Italia ha fatto registrare, nella prima metà di settembre del 2012, 627 terremoti. Una media di più di 40 eventi sismici al giorno. I più forti terremoti avvenuti in Italia  in questo periodo si sono verificati nel Canale di Sicilia tra il 14 ed il 15 settembre con magnitudo massima di 3.9.

Epicentri dei terremoti avvenuti in Italia dal 1 al 15 settembre 2012 . Sono presenti più di 600 terremoti, con simboli di dimensioni proporzionali alla magnitudo e colori in funzione della profondità (legenda in basso a sinistra). I dati sono scaricabili da iside.rm.ingv.it e visualizzabili con Google Earth.

Leggi il resto di questa voce

Italia sismica: i terremoti della seconda metà di Agosto 2012

L’attività sismica in Italia ha fatto registrare, nella seconda metà di agosto, 826 terremoti. Una media di circa 50 eventi sismici al giorno. Il più forte terremoto avvenuto in Italia è quello del 28 agosto in provincia di Reggio Calabria (M4.6, stella verde nella mappa sottostante).

Epicentri dei terremoti avvenuti in Italia dal 16 al 1 settembre 2012 (alle 10). Sono presenti più di 800 terremoti, con simboli di dimensioni proporzionali alla magnitudo e colori in funzione della profondità (legenda in basso a sinistra). I dati sono scaricabili da iside.rm.ingv.it e visualizzabili con Google Earth.

Leggi il resto di questa voce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: