Archivi Blog

Evento sismico in provincia di Firenze, M 3.7, 13 settembre ore 03.04

Un terremoto di magnitudo ML 3.7 è avvenuto alle ore 03:04:34 italiane ed è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV tra le province di Firenze e Siena ad una profondità di 9 km.

single_event_google_13.09.15_ore03.04

Localizzazione dell’evento sismico di magnitudo 3.7 avvenuto oggi, 13 settembre, alle ore 03.04 italiane.

Leggi il resto di questa voce

Terremoto in Nepal: modello di faglia e repliche più forti

Il 12 maggio la zona di confine tra Nepal e Cina è stata colpita da una forte replica (aftershock), di magnitudo 7.3, localizzato circa 150 km a est dell’epicentro del terremoto principale della sequenza, quello di magnitudo 7.8 del 25 aprile.

La faglia del terremoto del 25 aprile

Per comprendere in che rapporto sia il forte aftershock del 12 maggio rispetto alla faglia attivata il 25 aprile, presentiamo i risultati di uno studio condotto dai ricercatori dell’INGV per determinare un modello di faglia della zona. Sono stati utilizzati i dati dello spostamento del terreno durante il terremoto del 25 aprile ottenuti da diversi satelliti (dettagli sotto). La faglia ottenuta dal modello si estende per circa 180 km da ovest verso est, e per circa 130 km (in senso nord – sud) dalla superficie a una profondità di 18 km al di sotto della catena himalayana (figura sotto). La distribuzione del movimento sul piano di faglia risulta molto eterogenea, con un massimo di quasi 6 metri di spostamento tra i due lati della faglia (zone rosse in figura). Il momento sismico calcolato è pari a 6.82E+20 Nm e la corrispondente magnitudo momento Mw risulta 7.86.

map_x_blog

Figura 1. Distribuzione del movimento sul piano di faglia, aftershock e terremoti storici. Sono mostrati i risultati della modellazione della distribuzione dello spostamento (slip) sul piano di faglia a partire dai dati geodetici (InSAR e GPS). L’area rettangolare reppresenta la proiezione in superficie del piano di faglia, mentre i colori mostrano l’entità dello spostamento (in metri) secondo la legenda in basso a sinistra. La stella rossa rappresenta l’epicentro della scossa principale del 25 Aprile (Mw 7.9), mentre i cerchi grigi indicano gli epicentri degli aftershock (le stelle grigie indicano quelli più forti (agg.to 13/05; fonte USGS). Sono inoltre mostrati i terremoti storici più significativi avvenuti nelle aree circostanti (simboli viola).

Ricordando che la faglia attivata il 25 aprile è il contatto tra la placca indiana che si infila sotto quella euroasiatica con una debole pendenza (~10°) verso nord, vediamo dalla figura 1 che il suo bordo meridionale coincide con il limite di tale contatto mappato in superficie dai geologi (la riga rossa con i triangolini indicata come Main Himalayan Thrust). La faglia si immerge verso nord Leggi il resto di questa voce

Terremoti in provincia di Firenze: aggiornamento del 4 marzo ore 7.00

Questa notte è ripresa l’attività sismica in provincia di Firenze. Dalle ore 23:38 (italiane) di ieri sono 18 i terremoti localizzati dalla Rete Sismica Nazionale (RSN) dell’INGV fino al momento (ore 07:00). I terremoti si sono verificati in una zona poco ad ovest dell’area interessata dalla sismicità di dicembre scorso. Sono 6 gli eventi di magnitudo uguale o superiore a 2.0 di questa notte, tra i quali i due più forti hanno avuto magnitudo 3.3 alle ore 00:51 e magnitudo 3.7 alle ore 01:00.

Firenze2015

Eventi sismici avvenuti dal 18 dicembre 2014 ad oggi (ore 7.00) (fonte: http://iside.rm.ingv.it/).

Leggi il resto di questa voce

Terremoti in provincia di Firenze: aggiornamento, 23 dicembre ore 21

Lo sciame sismico in provincia di Firenze prosegue, fortunatamente a ritmo ridotto. Dal 18 dicembre sono stati 390 i terremoti localizzati dalla Rete Sismica Nazionale (RSN) dell’INGV, rimangono 16 gli eventi di magnitudo uguale o superiore a 3.0 e un solo evento che ha raggiunto magnitudo 4.1 il 19 dicembre alle ore 11:36. Nelle ultime 24 ore i terremoti registrati (aggiornamento ore 21:00) sono stati soltanto 20, il più forte di magnitudo M 2.3.

I terremoti registrati dal 18 dicembre nell'area interessata dalla sequenza. In rosso gli eventi delle ultime 24 ore.

I terremoti registrati dal 18 dicembre nell’area interessata dalla sequenza. In rosso gli eventi delle ultime 24 ore.

Leggi il resto di questa voce

Terremoti in provincia di Firenze: aggiornamento, 21 dicembre ore 20

Continua lo sciame sismico in provincia di Firenze. Dal 18 dicembre sono stati 337 i terremoti localizzati dalla Rete Sismica Nazionale (RSN) dell’INGV, con 16 eventi di magnitudo uguale o superiore a 3.0 e un solo evento che ha raggiunto magnitudo 4.1 il 19 dicembre alle ore 11:36. Analizzando l’andamento giornaliero della sequenza (visualizzato nella mappa sottostante)  si nota che nella giornata odierna il numero di terremoti registrati è diminuito. Rispetto al numero di eventi del 19 dicembre (180) e del 20 dicembre (118), oggi fino alle ore 20:00 sono stati registrati 29 terremoti, il più forte di magnitudo M 3.0 alle 18:02.

Andamento

Andamento giornaliero della sequenza in provincia di Firenze dal 18 al 21 dicembre (aggiornata alle ore 20:00).

Leggi il resto di questa voce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: