Archivi Blog

Un video partecipativo sull’adeguamento antisismico degli edifici

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, storicamente impegnato nella ricerca sui terremoti e nelle azioni di comunicazione sulla pericolosità e il rischio sismico, ha deciso di patrocinare questo video partecipativo sugli interventi di adeguamento e miglioramento antisismico, come riconoscimento del valore dell’iniziativa ed espressione dell’adesione simbolica dell’Ente a questa iniziativa senza scopo di lucro. Il video, ideato e realizzato da alcune famiglie del Centro Italia, avvalendosi del supporto tecnico di alcuni esperti in materia, è interamente autofinanziato e si propone di sensibilizzare i cittadini sulla possibilità di migliorare la sicurezza della propria casa attraverso lo strumento del “Sismabonus“, che consente di recuperare fino all’85% della spesa sostenuta. L’iniziativa ha ottenuto un analogo riconoscimento anche dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT). Sul sito del MIT tutte le informazioni sulle modalità di accesso al Sismabonus. Torneremo su questo tema a breve con altri approfondimenti.

Terremoto – Io Non Rischio: campagna nazionale per la riduzione del rischio sismico – 13 e 14 ottobre 2012

Oltre 1.500 volontari di 12 organizzazioni nazionali di protezione civile saranno impegnati sabato 13 e domenica 14 ottobre in più di cento piazze italiane nella campagna nazionale per la riduzione del rischio sismico: l’iniziativa, denominata Terremoto – Io Non Rischio, si svolgerà in 100 località di quasi tutte le regioni italiane.

Nata da un’idea del Dipartimento della Protezione Civile (DPC) e dell’Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze (ANPAS), la campagna “Terremoto – Io Non Rischio” – giunta alla sua seconda edizione – è realizzata in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e il Consorzio della Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica (ReLUIS), in raccordo con le Regioni, le Province e i Comuni coinvolti.

Protagonisti dell’iniziativa sono i volontari di dodici organizzazioni nazionali di protezione civile, che attraverso un percorso di formazione a cascata avviato nella primavera scorsa, sono diventati attori di un processo di diffusione della conoscenza che culminerà nel fine settimana del 13 e 14 ottobre con la manifestazione vera e propria. Per favorire la sensibilizzazione dei cittadini sul tema del rischio sismico, è stato scelto di coinvolgere nelle diverse piazze le associazioni di volontariato che operano quotidianamente sul territorio.

L’elenco completo delle associazioni coinvolte e delle piazze, insieme ai materiali informativi diffusi nel corso della campagna nazionale, è disponibile sul sito www.iononrischio.it.

L’obiettivo di fondo è di riuscire, nel giro di pochi anni, a raggiungere tutti i Comuni italiani, non solo per far comprendere che il rischio sismico è un problema che riguarda tutto il territorio nazionale, seppure in misura diversa, ma soprattutto per capire che gli effetti dei prossimi terremoti dipendono dalle scelte che abbiamo fatto e faremo tutti quanti insieme nei prossimi anni.  La riduzione del rischio dipende da tutti noi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: