Evento sismico lungo la costa greca ionica, Mw 6.8, 26 ottobre 2018

[AGGIORNAMENTO 07:00] Alle 6:48 il Centro Allerta Tsunami dell’INGV ha diramato il messaggio di FINE ALLERTA, dopo avere verificato che le variazioni del livello del mare fossero tornate ai livelli di prima del terremoto.

[AGGIORNAMENTO 02:30] E’ stata diramata un’allerta tsunami per la Grecia. Per le coste di Calabria, Basilicata, Puglia, Sicilia (Ionio) l’allerta è ARANCIO: possibili variazioni del livello del mare inferiori a 1 metro. Si raccomanda massima prudenza nelle zone costiere e nei bacini portuali, seguendo le indicazioni delle autorità.

Screenshot 2018-10-26 02.50.34.png

Un’anomalia di circa 10 cm si è osservata al mareografo di Le Castella (vicino a Crotone, Calabria) che conferma l’allerta tsunami in corso di livello Arancio per le coste ioniche italiane.

Un terremoto di magnitudo Mw 6.8 è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV alle ore 00:54 italiane di questa notte (26 ottobre 2018) in mare al largo della Costa Occidentale del Peloponeso (Grecia) nei pressi dell’isola di Zacinto. Per maggiori informazioni sul terremoto: http://cnt.rm.ingv.it/event/20982441

Screenshot 2018-10-26 01.30.35.png

Gli effetti di questo terremoto sono stati risentiti anche sul territorio italiano, in tutte le regioni meridionali. Questi risentimenti sono confermati dalla mappa preliminare degli effetti del terremoto ricavate dai questionari già inviati al sito www.haisentitoilterremoto.it che è in continuo aggiornamento.

Mappa preliminare degli effetti del terremoto ricavate dai questionari già inviati al sito http://www.haisentitoilterremoto.it

 

Pubblicato il 26 ottobre 2018, in Terremoti in Europa con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: