Archivio mensile:settembre 2015

Evento sismico al largo della Costa siracusana, M3.9, 21 settembre ore 00.27

Un terremoto di magnitudo ML 3.9 è avvenuto la notte tra il 20 e il 21 settembre 2015 alle ore 00:27:58 italiane (20-09-2015 ore 22:27:58 UTC) in mare, al largo della Costa siracusana.

L’epicentro è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV 30 Km a Est di Siracusa e a 62 Km a Sud-Est di Catania, ad una profondità di 23 km.

Costa_siracusana20.09.15

Localizzazione dell’evento sismico di magnitudo 3.9 avvenuto stanotte alle ore 00.27 italiane.

informazioni sull’evento: http://cnt.rm.ingv.it/event/6096411

Leggi il resto di questa voce

Terremoto M8.2 e tsunami in Cile, 16-17 settembre 2015: aggiornamento e approfondimento

Il forte terremoto avvenuto alle ore 22.54 UTC del 16 settembre lungo la zona costiera del Cile, magnitudo 8.2, è stato causato dallo scorrimento di circa 5 metri di una faglia lunga 240 km e larga 90 km. I ricercatori del Centro Allerta Tsunami (CAT) dell’INGV hanno ricostruito la propagazione delle onde di maremoto attraverso l’Oceano Pacifico, utilizzando questo modello di faglia semplificato. Nella figura sotto sono mostrate le altezze massime e i tempi di propagazione delle onde nel Pacifico.

hmax

Le altezze massime e i tempi di propagazione delle onde nel Pacifico

L’animazione mostra la propagazione delle onde di maremoto dalle coste del Sud America fino al lato opposto dell’Oceano Pacifico. Si noti che le altezze riportate in legenda si riferiscono alle onde di tsunami in oceano aperto, amplificate enormemente all’avvicinarsi alla costa. Leggi il resto di questa voce

Terremoto M8.2 e tsunami in Cile, 16-17 settembre 2015

Questa notte, alle 22:54 UTC del 16 settembre, le 00:54 in Italia del 17 settembre, un forte terremoto di magnitudo 8.2 ha colpito la zona costiera del Cile, a circa 54 km da Illapel e a 233 km a nord di Santiago. Il terremoto è avvenuto nella zona di contatto tra la placca di Nazca sul lato del Pacifico, a ovest, e quella sudamericana a est. La prima scivola sotto la seconda a una velocità di circa 8 cm/anno, una delle velocità maggiori tra le placche del pianeta, che costituisce il motivo della elevata sismicità.

Epicentro del terremoto di magnitudo 8.2 in Cile (mappa:USGS)

Epicentro del terremoto di magnitudo 8.2 in Cile (mappa:USGS)

A causa della magnitudo elevata, che corrisponde a una faglia di almeno un centinaio di chilometri con spostamento tra le due placche di diversi metri, e della posizione della faglia, piuttosto superficiale, il terremoto ha generato uno tsunami che si sta propagando mentre scriviamo in tutto l’Oceano Pacifico. Secondo i dati del Centro Allerta Tsunami dell’Ingv, che opera in fase sperimentale e calcola in maniera rapida e automatica i parametri di tutti i forti terremoti che avvengono sulla Terra, il terremoto cileno aveva il potenziale per produrre uno tsunami. Ecco l’andamento dei tempi di propagazione della prima onda di tsunami (figura sotto) calcolata automaticamente pochi minuti dopo il sisma. Leggi il resto di questa voce

Italia sismica: i terremoti dell’estate 2015

In questo articolo di Italia Sismica verranno trattati i terremoti avvenuti sul territorio nazionale durante i mesi estivi di giugno, luglio ed agosto del 2015. In questi tre mesi il numero di terremoti registrati dalla Rete Sismica Nazionale dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia  è stato pari a 1194 nel mese di giugno1424 nel mese di luglio e 1248 ad agosto. La media giornaliera è stata molto simile nei mesi di giugno e agosto, con circa 40 terremoti registrati al giorno, mentre ha subito un aumento fino a 46 eventi giornalieri a luglio, ma comunque in linea con i precedenti mesi del 2015.

I terremoti registrati dalla Rete Sismica Nazionale dell'INGV dal 1 giugno al 31 agosto 2015.

I terremoti registrati dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV dal 1 giugno al 31 agosto 2015.

Come si nota dalla mappa complessiva dei terremoti registrati nei tre mesi estivi del 2015, sono pochi gli eventi di magnitudo uguale o maggiore di 4.0 (quelli rappresentati con un quadrato rosso): sono solo 4  e si sono verificati tutti durante il mese di agosto. Leggi il resto di questa voce

Evento sismico in provincia di Firenze, M 3.7, 13 settembre ore 03.04

Un terremoto di magnitudo ML 3.7 è avvenuto alle ore 03:04:34 italiane ed è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV tra le province di Firenze e Siena ad una profondità di 9 km.

single_event_google_13.09.15_ore03.04

Localizzazione dell’evento sismico di magnitudo 3.7 avvenuto oggi, 13 settembre, alle ore 03.04 italiane.

Leggi il resto di questa voce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: