Italia sismica: i terremoti di giugno 2014

Scende sotto i 2000 il numero di terremoti registrati e localizzati dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel mese di giugno 2014, con una media di poco più di 65 eventi al giorno, molto simile al precedente mese di maggio.

gigno

La mappa dei terremoti registrati nel mese di giugno 2014.

Dei quasi 2000 terremoti registrati solo un evento ha raggiunto magnitudo Mw 4.0 il 6 giugno nell’area del Pollino. Proprio in questa zona a cavallo tra le province di Potenza e Cosenza nel mese di giugno c’è stata una ripresa della sequenza sismica che continua da qualche anno con alcuni periodi di maggiore attività. Oltre 120 i terremoti registrati a giugno, tutti di magnitudo molto bassa tranne l’evento già citato del 6 giugno (ben risentito dalla popolazione come mostrato dalla mappa dal sito http://www.haisentitoilterremoto.it)  e quello del 4 giugno di magnitudo Mw 3.7 con epicentro nei pressi del centro abitato di Mormanno (CS). La sequenza continua a concentrarsi nelle due aree già interessate dall’attività precedente.

pollino

I terremoti registrati nell’area del Pollino nel mese di giugno. Il quadrato rosso indica l’evento Mw 4.0 del 6 giugno.

Per approfondimenti sull’area interessata dalla sequenza nel Pollino è possibile consultare molti articoli su questo BLOG, in particolare quello sulla storia sismica dell’area.

In totale sono stati una quindicina i terremoti di magnitudo compresa tra 3.0 e 3.9 registrati a giugno e localizzati in aree dove si sono anche attivate alcune piccole sequenze. È il caso dei Monti Nebrodi in provincia di Messina dove tra il 7 e l’8 giugno sono stati registrati circa 40 terremoti il più forte dei quali il 7 giugno di magnitudo Mw 3.6.

messina

I terremoti  nell’area dei Nebrodi in provincia di Messina.

Numerosi terremoti si sono verificati anche al confine tra le province di Rieti e L’Aquila, nelle vicinanze della provincia di Cuneo in territorio francese, nel Tirreno meridionale al largo delle Isole Eolie. Proprio nel Mar Tirreno, nel Golfo di Policastro, il 29 giugno è stato registrato un evento di ML 3.9 localizzato molto vicino alle coste occidentali di Campania meridionale, Basilicata e Calabria settentrionale. L’evento, molto superficiale (ipocentro a 8.5 km), è stato risentito nei comuni che si affacciano sulle coste del Golfo (mappa degli effetti del terremoto tramite questionari su www.haisentitoilterremoto.it) ed è stato seguito poco dopo da altri due eventi di magnitudo ML 2.8 e ML 3.3.

Nell’area del Bacino di Gubbio sono stati circa 850 gli eventi registrati in questo mese di giugno, solo una ventina dei quali ha avuto una magnitudo superiore a 2.0 (la massima 3.2). La maggiore concentrazione di eventi si è avuta nell’area a sud-ovest dell’abitato di Gubbio.

gubbio

I terremoti nell’area di Gubbio nel mese di giugno.

Si ricorda che è possibile visualizzare i terremoti mese per mese in una mappa interattiva (story map) della sismicità del 2014 in Italia. È possibile anche interrogare i singoli eventi e avere informazioni sulla magnitudo, la data\ora e la profondità.

Pubblicato il 10 luglio 2014, in Italia sismica, i terremoti del mese, Mappe interattive - Story maps, Sismicità Italia con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: