Un crollo ogni 3 giorni, 4 crolli nessun terremoto

totale

In Italia accade spesso che edifici anche moderni crollino o subiscano danni a causa di progettazioni sbagliate, manutenzioni inefficaci, interventi che ne peggiorano la stabilità. Solo negli ultimi giorni si sono avuti quattro incidenti di questo tipo, da Roma a Palermo, alcuni anche con delle vittime. E nessuno di questi è stato determinato da un terremoto.

In un paese come l’Italia dove gran parte del patrimonio edilizio è stata costruita prima delle norme sismiche o in molti casi senza rispettarle, noi sismologi consideriamo ancor più valide oggi le parole pronunciate da Franco Barberi nel resoconto della riunione della Commissione Grandi Rischi del 31 marzo 2009:

Ci rivolgiamo al Dipartimento Nazionale della Protezione Civile e alla Regione dicendo che l’unica difesa, oggi, è quella di incentivare le attività di prevenzione (rafforzare gli edifici) e di pianificazione. Fare il punto e investire in questi campi. Non investire in questi campi alla lunga si paga.

F. Barberi, riunione CGR 31 Marzo 2009

Pubblicato il 24 dicembre 2012, in Informazione, Sismicità Italia con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: